Gli studenti vogliono l’Opensource

Il Consiglio Studentesco, attraverso i propri rappresentanti, ha presentato nella seduta del Senato Accademico del 7 giugno 2010, una mozione in cui si chiedeva all’Amministrazione di utilizzare formati aperti per i documenti legati all’attività amministrativa, e di intensificare la realizzazione del progetto GNUnisi per favorire l’adozione di applicativi a codice aperto sia in ambito amministrativo che didattico. Questo tipo di feedback proveniente proprio dagli studenti, che riteniamo essere l’utenza cruciale per un Ateneo, oltre a farci estremo piacere, ci spinge a continuare con ancora maggiori energie sulla strada intrapresa, magari affiancando alla migrazione materiale dei PC, altre attività rivolte alla formazione e alla diffusione del software libero. Abbiamo già delle idee in mente, speriamo che presto possano concretizzarsi. Per ulteriori informazioni sulla mozione andate a questo indirizzo mentre qui trovate la risposta dell’Amministrazione.

Tags: